La Svizzera non è solo il paese delle banche e del cioccolato: è anche il luogo in cui molti italiani, anche per la vicinanza geografica, cercano condizioni lavorative migliori: soprattutto dal punto di vista economico.
Stipendi mediamente più alti e un cambio franco svizzero-euro ancora vantaggioso, inducono non pochi connazionali a guardare a questo stato come ad una opportunità. A pochi chilometri da noi ma con uno stile di vita e di senso civico che la rende, come percezione, lontana mille miglia, la Svizzera offre alcune opportunità lavorative.
Tra poco svilupperemo una sezione dedicata alle offerte di lavoro nel Canton Ticino perché, almeno dal punto di vista linguistico, rappresentano forse la soluzione più semplice per quegli italiani con poca dimestichezza con le lingue.
Altrimenti tedesco e francese costituiscono una base abbastanza imprescindibile per lavorare da queste parti.
Le figure professionali più richieste sono quelle di manager nella logistica e nei trasporti, informatici, falegnami, fabbri, muratori, carpentieri, manovali, chef, pizzaioli, camerieri. Come si nota, molte sono professioni manuali che, nella loro umiltà, rappresentano un valore aggiunto nel mercato del lavoro svizzero.



Cosa bisogna sapere per lavorare in Svizzera?

La domanda deve essere inoltrata all'amministrazione comunale del luogo di domicilio del datore di lavoro risp. del domicilio d'affari, con il modulo "Domanda di permesso per stranieri (A1)". Il richiedente può assumere l'impiego dopo aver inoltrato la domanda completa. Frontalieri che intendono esercitare un'attività indipendente in Svizzera devono inoltrare la domanda direttamente alla Polizia degli stranieri del Cantone dei Grigioni. Essi possono tuttavia assumere l'impiego soltanto dopo il rilascio del permesso per frontalieri.

Frontalieri quali dimoranti settimanali

I frontalieri non devono far rientro quotidianamente al loro luogo di domicilio all'estero. Possono scegliere se rientrare quotidianamente o se risiedere tutta la settimana in Svizzera quali dimoranti settimanali. I frontalieri che fanno rientro al loro domicilio all'estero soltanto ogni settimana devono comunicarlo al controllo abitanti del luogo di lavoro e, se diverso, del luogo in cui risiedono. Nel libretto per stranieri vengono indicati soltanto il datore di lavoro e l'indirizzo all'estero. L'indirizzo al quale abitano durante la settimana non viene considerato.

Proroga del permesso per frontalieri

La richiesta di proroga deve essere inoltrata tramite il controllo abitanti del luogo di domicilio del datore di lavoro risp. della sede del domicilio d'affari, con il modulo "Domanda di permesso per stranieri (A1)".
I permessi per frontalieri con rapporti di lavoro di durata inferiore a un anno vengono rilasciati soltanto per il periodo indicato nella domanda. Se gli stranieri possono venire impiegati per tutto l'anno, dopo aver presentato una conferma del datore di lavoro ricevono un permesso per frontalieri della durata di cinque anni. Moduli di domanda firmati da ambedue le parti vengono accettati quale conferma del datore di lavoro.

Cambiamento di impiego

I frontalieri che cambiano il loro luogo di lavoro risp. il loro datore di lavoro durante la validità del permesso devono notificare il cambiamento al controllo abitanti del domicilio d'affari del nuovo datore di lavoro, con un nuovo modulo di domanda.

Permessi di lavoro in Svizzera

Sono quei lavoratori che decidono di rientrare al loro domicilio estero solo una volta alla settimana. Per fare ciò devono comunicare la loro decisione al "controllo abitanti" del luogo in cui lavorano oppure, se non coincide, con quello del luogo in cui risiedono.
Questo ufficio è anche quello a cui inoltrare l'eventuale domanda di proroga del permesso di soggiorno. Se il rapporto di lavoro ha una durata inferiore ad un anno il permesso ha una validità strettamente coincidente con esso.
Se invece si tratta di un rapporto di lavoro della durata di un anno intero, dopo la conferma del datore di lavoro, i frontalieri possono ricevere un permesso della durata di cinque anni. I moduli per la domanda devono avere la firma di entrambe le parti ossia, dipendente e datore di lavoro.
I frontalieri che cambiano lavoro o datore di lavoro nel periodo di validità del permesso, devono comunicarlo all'ufficio controllo abitanti del domicilio del nuovo datore di lavoro, attraverso la presentazione di una nuova domanda.
Lo status di frontalieri implica la residenza nella Provincia di Sondrio, nella stricia di 20 chilometri lungo il confine nella provincia di Como, nel Passo dello Stelvio, la Val Trafoi, la Val Venosta dal Passo di Resia fino a Spondigna. Per tutti gli altri lavoratori, per poter esrcitare una professione in territorio elvetico, è necessario che le autorità di frontiera rilascino comunque un permesso.

Offerte di lavoro Svizzera

Ultime offerte di lavoro
Ultime offerte di lavoro per programmatori

Per maggiori informazioni sulla Svizzera ed altre offerte di lavoro per italiani nel Canton Ticino visitate il sito www.lavoroinsvizzera.it



Svizzera

 

Scrivi il tuo annuncio di lavoro in Svizzera

Sezione annunci di lavoro

Annunci di lavoro gratis hanno la durata di 60 giorni, nel caso siate ancora interessati all'annuncio dove essere scritto di nuovo.


Scrivi il tuo annuncio di lavoro

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Dove?

Testo Annuncio